{"FILEURL":[{"DATI":[{"tabella":"Percorso","post":"b6c88af41dca942f59a7d81f101528c6a","PERCORSO":[{ "id_paese" : "483","nome_paese" : "NOVARA","provincia" : "NOVARA","copertina" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/Novara_panoramica08-1.jpg","titolo_percorso" : "Passeggiata in centro","id_percorso" : "508","fraseSponsor" : "Questo percorso è promosso da","imgSponsor" : "","durata" : "15 MINUTI","copertina_percorso" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/piazza_erbe.jpg","TAPPE":[ {"link_pagina" : "https://www.cittacuriosa.it/attrazioni/novara-centro-casa-giovanetti/","id_attrazione" : "503","titolo" : "Casa Giovanetti","descrizione_breve" : "Giovanetti era consigliere di re Carlo Alberto, mente di alcuni passi dello Statuto Albertino fu artefice di aperture liberiste in economia e leggi sulle elezioni comunali e provinciali.","tipologia" : "natura","indicazione" : "Arriva in corso Cavour davanti alla statua e prosegui per 100 metri verso il centro","suggerimento_qr" : "no","descrizione" : "Casa Giovanetti, poi Prato, è costituita dal corpo settentrionale (più antico e di modesta consistenza, lungo via Gaudenzio Ferrari), dal corpo intermedio (affacciato su corso di Porta Sempione, oggi corso Cavour), dal corpo meridionale e dalla manica interna verso via Giovanetti. I lavori di ristrutturazione della residenza, già dimora patrizia della famiglia Bollini, vennero commissionati all'architetto Alessandro Antonelli nel 1840 dal proprietario, l'avvocato Giacomo Giovanetti. Figura fra le più in vista della Novara dell'epoca, Consigliere di re Carlo Alberto e mente di alcuni passi fondamentali dello Statuto Albertino, Giovanetti fu artefice di aperture liberiste in economia e di una legge che regolamentò le elezioni per le cariche comunali e provinciali. L'edificio, su cui era già intervenuto l'architetto Stefano Ignazio Melchioni (1765-1837), protagonista assoluto del rinnovamento urbanistico di primo Ottocento, pur avendo subito profonde alterazioni nel corso del tempo, ha conservato intatti i caratteri distintivi dell'edilizia antonelliana. Elemento nodale dello spazio architettonico è l'atrio ipostilo con le volte a vela, le cui scansioni modulari si estendono all'androne e al porticato verso il cortile. Le facciate interne sono caratterizzate dalla sovrapposizione dei tre ordini, tipica di questa fase dell'attività dell'architetto, già adottata in alcuni progetti torinesi.","punti" : "20","messaggio_checkin" : "Complimenti! Hai raggiunto la meta!","imgSfondo" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/Novara_panoramica08-1.jpg","imgCopertina" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_6283-300x204.jpg","imgSuggerimento" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_6283-300x204.jpg","img1" : "","img2" : "","img3" : "","img4" : "","img5" : "","googelmaps_lat" : "45.44892457307931","googelmaps_long" : "8.622002770356744"},{"link_pagina" : "https://www.cittacuriosa.it/attrazioni/novara-centro-chiesa-del-monserrato/","id_attrazione" : "485","titolo" : "Chiesa del Monserrato","descrizione_breve" : "Dedicata alla Madonna del Monserrato, l'attuale aspetto della chiesa è opera dell'architetto Paolo Gaudenzio Rivolta (1818- 1873).","tipologia" : "chiesa","indicazione" : "Difronte al palazzo Giovanetti troverai questa chiesa","suggerimento_qr" : "no","descrizione" : "L'attuale aspetto della chiesa è opera dell'architetto Paolo Gaudenzio Rivolta (1818- 1873), che dal 1857 ebbe l'incarico di allargare corso Cavour e di ridefinire le facciate prospicienti l'asse viario che collega il centro alla nuova stazione ferroviaria. Il fronte propone elementi neoclassici nelle partiture architettoniche (timpani, cornicioni, colonne) e negli inserti decorativi (i due angeli realizzati da Giuseppe Argenti e i due medaglioni con San Pietro e San Paolo opere di Giuseppe Rossi). Di matrice antonelliana è invece il finestrone curvilineo centrale. La pianta, ad aula unica con profondo coro, si apre a sinistra della navata in un tempietto progettato da Costanzo Antonelli. All'interno sono ancora riconoscibili dipinti e arredi appartenenti alla storia precedente della chiesa, già menzionata nel XII secolo e consacrata nel 1598. L'intitolazione alla Madonna del Monserrato risale al XVII secolo, durante la dominazione spagnola. Tra i dipinti da segnalare due tele di Giuseppe Vermiglio (1585-1635) raffiguranti San Dionigi e Santa Giustina . All'epoca barocca si deve il prezioso altare maggiore, eseguito su progetto di Pietro Francesco Prina fra il 1715 e il 1717, su cui è posta la statua della Vergine, già realizzata nel 1626 dallo scultore Baroffio di Varese.","punti" : "20","messaggio_checkin" : "Complimenti! Hai raggiunto la meta!","imgSfondo" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/Novara_panoramica08-1.jpg","imgCopertina" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_3322-300x204.jpg","imgSuggerimento" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_1114-300x204.jpg","img1" : "","img2" : "","img3" : "","img4" : "","img5" : "","googelmaps_lat" : "45.44923550449289","googelmaps_long" : "8.622124380452988"},{"link_pagina" : "https://www.cittacuriosa.it/attrazioni/novara-centro-angolo-delle-ore/","id_attrazione" : "504","titolo" : "Angolo delle ore","descrizione_breve" : "L’angolo delle ore è il punto centrale della città, così chiamato perché ancora nell’Ottocento vi esisteva una torre con un orologio.","tipologia" : "palazzostorico","indicazione" : "Prosegui per il corso Cavour, finchè non incontrerai resti di mura romane","suggerimento_qr" : "no","descrizione" : "All’angolo delle ore, il punto centrale della città, così chiamato perché ancora nell’Ottocento vi esisteva una torre con un orologio, si incontra un monumento, un alto monolito di ferro color ruggine, che sta ad indicare come appunto qui vi fosse una antica torre il cui basamento è stato rimesso in luce nel 2005, ricoperto, e poi successivamente rimesso in evidenza e racchiuso da una protezione a forma di grande scatola di vetro. Non si è certi di una origine romana, anche se ne ha tutte le caratteristiche strutturali.","punti" : "20","messaggio_checkin" : "Complimenti! Hai raggiunto la meta!","imgSfondo" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/Novara_panoramica08-1.jpg","imgCopertina" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_6633-300x204.jpg","imgSuggerimento" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_0144-300x204.jpg","img1" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_6633-300x204.jpg","img2" : "","img3" : "","img4" : "","img5" : "","googelmaps_lat" : "45.44693955818405","googelmaps_long" : "8.622076009147918"},{"link_pagina" : "https://www.cittacuriosa.it/attrazioni/novara-centro-piazza-gramsci/","id_attrazione" : "506","titolo" : "Piazza Gramsci","descrizione_breve" : "La piazza del Rosario, ora Gramsci, è un luogo di incontro per i cittadini novaresi","tipologia" : "palazzostorico","indicazione" : "Prosegui sempre dritto e oltrepassa il municipio. La piazza si troverà dietro.","suggerimento_qr" : "no","descrizione" : "Nella piazza del Rosario, ora Gramsci, si incontra un altro recentissimo monumento: una statua dedicata a Icaro, una bella opera di G. Marinucci del 2005 e qui posta su un basamento di pietra. Dicono che in origine la statua dovesse essere posta al centro di Largo Buscaglia, presso il cavalcavia per corso della Vittoria, appunto lo spazio dedicato all’eroe pilota di cui Icaro era il simbolo. Ma per sconosciute ragioni lo si pose qui in centro.","punti" : "20","messaggio_checkin" : "Complimenti! Hai raggiunto la meta!","imgSfondo" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/Novara_panoramica08-1.jpg","imgCopertina" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_6274-300x204.jpg","imgSuggerimento" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_1776-300x204.jpg","img1" : "","img2" : "","img3" : "","img4" : "","img5" : "","googelmaps_lat" : "45.445439724021234","googelmaps_long" : "8.622006830120995"},{"link_pagina" : "https://www.cittacuriosa.it/attrazioni/novara-centro-pietra-della-citta-cardo-decumano/","id_attrazione" : "505","titolo" : "Pietra Romana della città","descrizione_breve" : "Nella piazza, vicino ai portici a sud trovate una pietra che indica l'icrocio romano tra il cardo e il decumano, le vie principali della città.","tipologia" : "monumento","indicazione" : "Torna indietro e svolta a sinistra, tra i vicoli si nasconde questa meravigliosa piazza","suggerimento_qr" : "no","descrizione" : "Nella piazza, vicino ai portici a sud trovate una pietra che indica l'icrocio romano tra il cardo e il decumano, le vie principali della città.","punti" : "20","messaggio_checkin" : "Complimenti! Hai raggiunto la meta!","imgSfondo" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/Novara_panoramica08-1.jpg","imgCopertina" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_2691-300x204.jpg","imgSuggerimento" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_2635-300x204.jpg","img1" : "","img2" : "","img3" : "","img4" : "","img5" : "","googelmaps_lat" : "45.44616603245838","googelmaps_long" : "8.620787085960387"},{"link_pagina" : "https://www.cittacuriosa.it/attrazioni/novara-centro-villa-del-drago/","id_attrazione" : "507","titolo" : "Villa del Drago","descrizione_breve" : "La villa del Drago è nominata così dal grande dragone posto sul balcone principale della facciata.","tipologia" : "palazzostorico","indicazione" : "Torna indietro alla prima tappa e nell'omonimo vicolo, troverai questo palazzo storico","suggerimento_qr" : "no","descrizione" : "La villa del Drago è nominata così dal grande dragone posto sul balcone principale della facciata.","punti" : "20","messaggio_checkin" : "Complimenti! Hai raggiunto la meta!","imgSfondo" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/Novara_panoramica08-1.jpg","imgCopertina" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_0663-300x204.jpg","imgSuggerimento" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_2803-300x204.jpg","img1" : "","img2" : "","img3" : "","img4" : "","img5" : "","googelmaps_lat" : "45.44861733363077","googelmaps_long" : "8.621348770643408"}], "QUIZ":[ {"id" : "509","domanda" : "Come si chiamano le decorazioni floreali che si vedono sul soffitto?","immagine" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_7036.jpg","risposta_a" : "Grottesche","risposta_b" : "Greche","risposta_c" : "Ganasce","imgQuiz" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_7036.jpg","risposta_esatta" : "a","punti" : "150","spiegazione" : "Le grottesche sono un particolare tipo di decorazione pittorica parietale che affonda le sue radici nella pittura romana."},{"id" : "511","domanda" : "Quale simbolo campeggia sulla facciata della chiesa?","immagine" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_8165.jpg","risposta_a" : "Stemma Visconteo","risposta_b" : "Stemma Sforzesco","risposta_c" : "Stemma Reale","imgQuiz" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_8165.jpg","risposta_esatta" : "c","punti" : "50","spiegazione" : "Si tratta dello stemma dei Savoia. Un loro detto era: <>"},{"id" : "510","domanda" : "Quanti sono i simboli incastonati sotto all'orologio?","immagine" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_6633.jpg","risposta_a" : "5","risposta_b" : "8","risposta_c" : "10","imgQuiz" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_6633.jpg","risposta_esatta" : "b","punti" : "50","spiegazione" : "Sono i simboli delle più importanti associazioni che si trovano a Novara"},{"id" : "512","domanda" : "Chi rappresenta la statua al centro della piazza?","immagine" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_3640.jpg","risposta_a" : "Un pescatore","risposta_b" : "Icaro","risposta_c" : "Cristo","imgQuiz" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_3640.jpg","risposta_esatta" : "b","punti" : "50","spiegazione" : "La statua dedicata a Icaro è una bella opera di G. Marinucci del 2005, posta su un basamento di pietra."},{"id" : "513","domanda" : "Il decumano indica quale direzione della strada principale?","immagine" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_2691.jpg","risposta_a" : "nord-sud","risposta_b" : "est-ovest","risposta_c" : "sud-est","imgQuiz" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_2691.jpg","risposta_esatta" : "b","punti" : "350","spiegazione" : "Veniva utilizzato per indicare una delimitazione in direzione est-ovest nella centuriazione romana"},{"id" : "514","domanda" : "Come si chiama il mitologico Drago sardo?","immagine" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_8263.jpg","risposta_a" : "Serpentario","risposta_b" : "Scultone","risposta_c" : "Sàlacorgi","imgQuiz" : "https://www.cittacuriosa.it/wp-content/uploads/2019/07/IMG_8263.jpg","risposta_esatta" : "b","punti" : "158","spiegazione" : "Il drago chiamato SCULTONE ( o ASCULTONE) poteva uccidere con lo sguardo come il Basilisco ed era immortale."}], "numero_tappe" : "6" }]}]}]}